VIAGGI

Torino all’insegna dello shopping

Torino negli ultimi tempi si sta rivelando una città sempre più attenta verso la moda e le nuove tendenze. Lo dimostrano alcune boutique e negozi particolari dislocati nel centro storico e lungo le sue strade, che gli amanti del turismo all’insegna dello shopping dovrebbero assolutamente visitare. Uno di questi è l’ Atelier Nina Tauro in Via S. Salvario, nelle cui vetrine campeggiano cappelli, cinture e borse decorate. Tutti gli accessori sono realizzati con l’arte del crochet e del cucito, dopo una attenta selezione dei materiali. Così la fashion designer Nina Tauro riesce a venire incontro sia al gusto delle ragazze alternative che a quelle più sofisticate (http://eshop.9style.it/store). Collezioni di stilisti italiani ed internazionali più o meno emergenti, invece, si possono trovare da You in Piazza Vittorio Veneto 12/F, un concept store di soli 20 mq ma alquanto fornito dove, in occasione del lancio di nuove linee, vengono organizzati anche degli aperitivi (www.freetobeyou.it). Chi ama avere tutto a portata di mano, poi, non deve lasciarsi scappare le proposte di Ninalì, che confeziona per l’appunto costumi e miniabiti in formato tascabile. Il tessuto scelto per queste creazioni, tra l’altro prive di elastici, dalla stylist Alice è il jersey (www.ninali.it). Accessori molto originali che danno un tocco in più a dei completi eleganti, possono essere acquistati da Deja-Vu, in Via Mazzini 41/b. Qui è possibile reperirli pure al 50% o al 70%, risparmiando senza rinunciare alla qualità. Altre idee regalo convenienti nel prezzo si trovano da Art Idee in Via Cibrario 100 (www.art-idee.blogspot.com): l’offerta in questo caso comprende shoppers e buste fantasia, con stampe che ricordano lo stile di Andy Warhol o che riportano i volti delle dive o delle icone degli anni Sessanta, da Marilyn Monroe a Betty Bop. Gli appassionati di antichità, infine, non possono lasciarsi scappare la home gallery Maison D’Ada, in Piazza Carlo Emanuele II 19 (www.maisondada.it). Oltre a preziosi e oggetti del passato, fra la merce in esposizione spiccano delle candele realizzate con antiche tecniche ed essenze erboristiche…davvero introvabili!

  • Share/Bookmark

Le terme di Sirmione, di Abano, di Saturnia e di Viterbo

Terme dei PapiOggi fare una vacanza in un centro termale è senza dubbio molto di moda: sempre più persone infatti, dopo duri mesi di lavoro, preferiscono passare delle giornate rilassanti per ritemprare il corpo e la mente, ricercando l’agognato stato di benessere. Le terme concedono una serie di trattamenti indicati per patologie più o meno serie, ma anche per curare un semplice affaticamento psicofisico. In Italia esistono diverse città termali, dislocate soprattutto nel Centro-Nord, con alberghi e servizi di alto livello che tutto il mondo ci invidia.
Le acque calde di origine meteorica di Sirmione (Brescia), ad esempio, sono molto indicate per ottenere un’azione tonico-sedativa sul sistema endocrino e antiallergica sul metabolismo. Per la permanenza in zona, si può scegliere la formula hotel a tre, quattro o cinque stelle, comprendente la frequenza delle piscine termali che si possono prenotare al n. tel. 030/9904922). Il Centro Benessere principale, comunque, rimane quello di Acquaria, con 3.500 mq di superficie coperta, 6.500 m di parco e 700 m di superficie d’acqua, distante poco più di un’ora da Milano (per maggiori informazioni, visitare il sito www.termedisirmione.com).
Nel Veneto, invece, è situato il più antico ed importante centro termale d’Europa. Abano Terme (Padova) sorge ai piedi dei Colli Euganei, ed è una meta turistica ambita tutto l’anno. Diversi sono i trattamenti proposti: fra di essi si segnala l’opportunità promossa dall’ Hotel Abano Ritz, che coniuga i benefici della sorgente termale interna alle moderne tecniche di cura estetica e all’efficacia della massoterapia.
Per chi pensa alle imminenti ferie natalizie, un pacchetto di tre giorni molto conveniente (soggiorno e utilizzo della piscina a partire da 475 Euro a persona) è quello avanzato dalle Terme di Saturnia Spa Golf & Resort , complesso nel cuore della Maremma toscana in provincia di Grosseto. Esso dispone di quattro piscine termali all’aperto, con acqua a 37,5 gradi, alle quali è possibile accedere anche pagando il solo ingresso giornaliero di 22 Euro (www.termedisaturnia.it). Inoltre, sono aperte a tutti senza alcuna tariffazione le vicine cascatelle che, sebbene siano meno comode, risultano ugualmente piacevoli.
Tutt’altri elementi costituiscono le acque ipertermali (40°-58° C) delle Terme dei Papi di Viterbo (www.terme.it). Esse sono state soprannominate così perché, a partire dal Medioevo, i primi a godere dei loro poteri terapeutici furono proprio i pontefici. La loro origine però è ancora più antica, in quanto risalente all’epoca romana. Le acque, ricche di sali di zolfo, bicarbonato di calcio e magnesio, sono ottime per la cura di affezioni croniche dell’apparato respiratorio e di quello osteoarticolare. La splendida piscina monumentale di 2.000 mq è aperta tutto l’anno con orario continuato (ingresso dai 12 ai 18 Euro). La Spa del centro, infine, offre massaggi antistress, aromaterapici, ayurvedici, olistici, cinesi e shiatsu.
Clicca qui per i tuoi trattamenti

  • Share/Bookmark