Barcellona: meta di movida e di shopping

panorama di Barcellona

panorama di Barcellona

La spagnola Barcellona è una città brulicante di fantasia: bar e parchi pubblici sono stati progettati dal design contemporaneo più che tradizionale. Che cerchiate l’ultimo trend in fatto di moda e arredamento, ceramiche classiche, accessori all’ultimo grido o il successo letterario del momento, qui potete trovare tutto.
Tra piccoli negozietti tipici, tappe obbligate per le vintage dipendenti e le amanti dello stile hippie, mercati all’aperto per chi non sa resistere alle delizie culinarie locali, fino ai moderni centri commerciali con centinaia di brand differenti, Barcellona si sta guadagnando un posto sul podio delle capitali europee della moda.
Per chi ha solo pochi giorni a disposizione per visitarla, girare a piedi è probabilmente il modo migliore per godersi questa metropoli e vivere il fascino cosmopolita che la pervade.
Un buon punto di partenza per iniziare la maratona di shopping in salsa iberica può essere il viale storico di La Rambla. Osservandone gli edifici signorili, curiosando fra i negozi, i caffè e i venditori ambulanti, si ha modo di avere un primo approccio con la città. Animata a tutte le ore del giorno e della notte, La Rambla è un paradiso voyeuristico fatto di statue viventi dalle sembianze più disparate, caricaturisti all’opera per realizzare ritratti ricordo e bancarelle che vendono ogni cosa.
Per chi invece avesse bisogno di risparmiare un po’ di forze, una buona idea può essere quella di salire sul TombBus, che vi porterà direttamente nelle aree di shopping più interessanti. Da Plaҫa Catalunya al grande centro commerciale El Corte Inglés, per 28 fermate potete scendere e risalire a vostro piacimento senza perdere uno solo dei negozi che amate. Tra questi non potevano mancare le firme più prestigiose della moda internazionale come Custo Barcelona, presente in due location storiche: lungo Carrer Ferran (tra Plaҫa Sant Jaume e La Rambla) e nel bel distretto di El Born. Abbigliamento innovativo e colorato, non può non piacere a chi ama osare ed è alla ricerca di Adolfo Dominguez, il cui stile urban e casual ha conquistato, primi fra tutti, i clienti giapponesi attratti dalle silhouette semplici e funzionali ma di grande lusso, che si reinventano collezione dopo collezione.
Impossibile infine per fashion victims non recarsi al Bulevard Rosa, dove le attendono un centinaio di boutique differenti, da quelle più esclusive e particolari alle grandi catene di abbigliamento.
Questi, ovviamente, sono solo gli indirizzi principali di shopping della città di Gaudì: per scoprire tutte le altre numerose opportunità per fare acquisti interessanti, non vi resta che recarvi sul posto!

(Foto © www.farm1.static.flickr.com)

  • Share/Bookmark

Articoli simili

One Response to “Barcellona: meta di movida e di shopping”

  1. 1
    site link Says:

    Almost all of the opinions on this web site dont make sense.